Umberto Battegazzore

Inizia lo studio del pianoforte a 4 anni, ereditando l’arte musicale dalla nonna, allieva di Ettore Pozzoli. Ancora giovane ottenne lusinghieri riconoscimenti da eminenti personalità musicali: Il grande soprano Renata Tebaldi, ospite d’onore a una sua esibizione, lo abbracciò pubblicamente con la seguente affermazione: “un giovane vero musicista con un grande cuore, a cui auguro una brillante carriera” .

 

E ancora, la celebre didatta Maria Golia, dopo averlo ascoltato nell’esecuzione della Ballata n.2 di F.Liszt così si espresse: “questo è un pianista che ha tutte le carte in regola per essere uno dei grandi”.

 

Diplomato al Conservatorio, si perfeziona a Parigi alla prestigiosa Ecole de Musique Alfred Cortot con il massimo dei voti, con votazione espressa all’unanimità dalla commissione presieduta da Pierre Petit, fratello del celebre coreografo Roland Petit.

 

Vincitore di Concorsi (Genova, Stresa, Rovere d’Oro di S.Bartolomeo, Schubert di Vienna) intraprende ancora giovane una intensa carriera pianistica suonando in tutta Italia e all’estero. In Russia, al celeberrimo Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, suonando sul pianoforte appartenuto a Rachmaninov, a Parigi alla Salle Cortot, a Briançon al Centre Culturel e a Montecarlo, in Germania a Berlino, Sprenberg, Heidelberg, Lipsia, in Svizzera a Zurigo, Lugano e Berna, in Austria a Vienna e a Salisburgo, in Spagna al famoso Festival Chopin di Maiorca e a Minorca, in Turchia a Istambul, in Bulgaria alla Filarmonica di Vidin e a Sofia, in Romania al Conservatorio di Bucarest, alla Filarmonica di Bacau, Timisoara, R.M. Valcea (trasmissione per televisione con il Concerto di Varsavia di R.Addinsel e il concerto per pianoforte e orchestra di R.Korsakov), Craiova, Petra Neams. Suona in Kazakstan alla presenza del Ministro della Cultura nella capitale  Astana, a Petropaulovsk, a Almaty, in Estremo Oriente in Thailandia a Bangkok, in Indonesia a Bali e Jakarta,in Giappone al Bunkaikan di Tochigi, in Grecia ad Atene, a Rodi, a Heraklion. Ha registrato per VideoRadio Phonola, Ars Nova e Happy Master Records del Principato di Monaco.

 

Alcune emittenti europee hanno trasmesso sue registrazioni e la Radio Vaticana ha mandato in onda la prima esecuzione pubblica della Fantasia Romantica per Pianoforte e Orchestra di Alberico Vitalini, per molti anni responsabile musicale della radio, commosso dopo l’ascolto dell’esecuzione  di Umberto Battegazzore con l’Orchestra Sinfonica Filarmonica di Tirana.

 

E’ spesso invitato in giurie di importanti Concorsi e Rassegne pianistiche Nazionali ed Internazionali (Internazionale di Berlino, Mozart di Tirgoviste, Rachmaninov di Astana, Internazionale di Stresa, Rovere d’Oro di San Bartolomeo, Glen Gould di Poggibonsi, Rospigliosi di Pistoia, Rossomandi di Bari e tanti altri).

 

E’ stato Commissario ai Conservatori G. Cantelli di Novara e al N. Paganini di Genova e Presidente di Commissione al Conservatorio di Astana. Titolare di cattedra, ha ricoperto numerosi incarichi abbandonati per insoddisfazione professionale.

 

Vincitore del Premio G. Gozzano, la Regione Piemonte gli conferisce l’Orfeo d’Oro alla carriera accanto a nomi quali Roberto Bolle, Fiorenza Cossotto, Franca Mattiucci e Magda Olivero con la seguente motivazione: “…..porta in alto l’onore del Piemonte nel mondo”.

 

L’Accademia Europea di Losanna lo ha nominato Professore Emerito, Accademico Onorario.  Il 2 giugno 2014 Umberto Battegazzore viene insignito del titolo con la Croce di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana del Presidente Giorgio Napolitano.

© 2023 by SKINNY PETE. Proudly created with Wix.com

www.lorenzoperosi.net  © Copyright 2016 - Diocesi di Tortona